Cagliari


Mercoledì 7 dicembre

Aula Porrino – Conservatorio di Musica Piazza Ennio Porrino, 1

Dalle 10:00 alle 13:00
> Masterclass Suono nel cinema
“Tecnica del suono applicata al cinema”
Psicoacustica e narrazione con il suono a cura di Filippo Porcari, tecnico del suono applicato al cinema.

> Mix e rumori
Dalla presa diretta alla sala mix a cura di Gaetano Musso, fonico di missaggio.
Sala Minimax – Teatro Massimo Via E. De Magistris, 12

Ore 18:00
> Proiezione del film “Orecchie” (2016/90’)
per la regia di Alessandro Aronadio. Musiche di Santi Pulvirenti
Una commedia surreale in bianco e nero dal tono stralunato e disilluso presentata a Venezia nella sezione Biennale college. Un uomo si sveglia una mattina con un fastidioso fischio alle orecchie…. una tragicomica giornata alla scoperta della follia del mondo, che ti cambieranno per sempre.

A seguire Gianfranco Cabiddu in conversazione con Alessandro Aronadio, regista, e Santi Pulvirenti, compositore.

Giovedì 8 dicembre

Aula Porrino – Conservatorio di Musica Piazza Ennio Porrino, 1

Dalle 10:00 alle 13:00
> Masterclass Suono nel cinema “Tecnica del suono applicata al cinema”
Come il tecnico di presa diretta approccia il film e ne segue il percorso fino all’uscita in sala.
a cura di Filippo Porcari, tecnico del suono applicato al cinema.
Montaggio e suono a cura di Alessio Doglione, montatore per il cinema e la televisione.
Sala Minimax – Teatro Massimo Via E. De Magistris, 12

Ore 16:00
> Antonio Pezzuto, responsabile della programmazione per il Salina Doc Fest, introduce la proiezione del documentario “They will have to kill us first” (2015/105’)
per la regia di Johanna Schwartz. Musiche di Carmen Montanez Callan, Nick Zinner, Songhoy Blues, Vieux Farke Toure, Kankou Kouyate, Afel Boucom, Amkoullel.
Il documentario racconta la difficile battaglia dei musicisti del Mali nel 2012, durante l’invasione di alcuni gruppi di estremisti islamici, in difesa della libertà, dell’identità e del patrimonio culturale del loro paese.
In collaborazione col Salina Doc Fest. Il documentario, proiettato in anteprima nazionale, ha vinto il Premio Signum SDF 2015 come il film più votato dal pubblico dell’isola di Salina.

A seguire intervento di Nevina Satta, Direttore Fondazione Sardegna Film Commission

Ore 18:30
> Proiezione del film “Limbo (2015/100’)
per la regia di Lucio Pellegrini. Musiche di Giuliano Taviani e Carmelo Travia
Il film, girato in Sardegna e tratto dall’omonimo libro di Melania Mazzucco racconta il lento ritorno alla vita di una donna soldato vittima di un attentato in Afghanistan.

A seguire Gianfranco Cabiddu in conversazione con il regista Lucio Pellegrini

Venerdì 9 dicembre 

Aula Porrino – Conservatorio di Musica Piazza Ennio Porrino, 1

Dalle 10:00 alle 13:00
> Masterclass Suono nel cinema “Mix e rumori”
Dalla presa diretta alla sala mix a cura di Gaetano Musso, fonico di missaggio.
Sala Minimax – Teatro Massimo Via E. De Magistris, 12

Ore 16:00
> Proiezione del documentario “L’Orchestra – Claudio Abbado e i musicisti della Mozart” (2014/60’)
per la regia di Helmut Failoni e Francesco Merini
L’Orchestra Mozart è stata l’ultimo progetto di Claudio Abbado e proprio a questa esperienza è dedicato il film di Helmut Failoni e Francesco Merini che, seguendo l’Orchestra nel tour italiano ed europeo della stagione 2012-2013, offrono uno sguardo privilegiato sul lavoro di Claudio Abbado e sul valore e significato dell’essere un musicista classico nel nuovo Millennio, raccontando umanamente e musicalmente alcuni dei componenti dell’Orchestra, dai concerti alla vita privata.

a seguire Riccardo Giagni in conversazione con i registi Helmut Failoni e Francesco Merini 

Ore 18:00
> Proiezione del documentario “Yo-Yo Ma e i musicisti della via della seta” (2015/96’)
per la regia di Morgan Neville (Premio Oscar)
Documentario sull’acclamato violoncellista Yo-Yo Ma e sul Silk Road Ensemble, uno straordinario collettivo di musicisti internazionali che si è riunito per celebrare, attraverso le loro composizioni e la modalità di scambio culturale, il potere universale della musica di abbattere i confini geografici. Il racconto delle incredibili storie individuali di una cinquantina di strumentisti, cantanti, compositori, arrangiatori, artisti e narratori visivi.
Distribuito in Italia da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection in collaborazione con Fil Rouge Media.

Auditorium del Conservatorio Piazza Ennio Porrino, 1
> Concerto – Musica per Cinema

Ore 21:00
> Riccardo Giagni in conversazione con Daniele Furlati

Ore 21:15
> Sezione Silent Movies: Film muti con accompagnamento musicale dal vivo
Daniele Furlati tra pianoforte e cinema muto
Il pianista accompagnerà la proiezione dei film muti:
Italien – Napoli (1911), A travers les ruines de la Rome antique (1911), L’industria dei cappelli di paglia (1911), Un giorno con Puccini (1915), La città di Rimini (1912), Bologna monumentale (1912), Chokoladen und Bombonsfabrikation (191?), Charlie Chaplin: Easy Street, The Immigrant (1917).

In collaborazione con la Cineteca di Bologna.

Sabato 10 dicembre

Sala Minimax – Teatro Massimo Via E. De Magistris, 12
Ore 16:00
> Proiezione del documentario “La musica per il cinema” (2000/46′)
per la regia di Annarosa Morri e Mario Canale
Il documentario racconta il rapporto tra la musica e il cinema attraverso le testimonianze di alcuni tra i principali compositori del Novecento: Ennio Morricone, Luis Enrique Bacalov, Franco Piersanti, Goran Bregovic, Nicola Piovani, il musicologo Sergio Miceli e i registi Bernardo Bertolucci, Gillo Pontecorvo, Giuseppe Tornatore, Werner Herzog e Wim Wenders. Il racconto avviene attraverso alcune sequenze di film, con l’esecuzione di colonne sonore in studi di registrazione e con l’esecuzione di brani musicali da film.

A seguire Riccardo Giagni in conversazione con Annarosa Morri, regista, e Mario Canale, regista.

Ore 18:00
> Proiezione del film “Un attimo sospesi” (2008/90’)
per la regia di Peter Marcias. Musiche di Fabio Liberatori
Il primo lungometraggio di Peter Marcias. Storie minute che intersecano storie universali, quando ignorare il mondo circostante non è possibile. Un attimo sospesi racconta un momento della vita di cinque persone quasi qualunque, sullo sfondo di avvenimenti drammatici per l’umanità intera.

A seguire Riccardo Giagni in conversazione con Peter Marcias, regista, e Fabio Liberatori, compositore, pianista, arrangiatore.

Auditorium del Conservatorio Piazza Ennio Porrino, 1
> Concerto – Musica per Cinema

Ore 21:00
> Viaggio al termine della notte
Concerto/spettacolo liberamente tratto dal capolavoro di Louis-Ferdinand Céline
Elio Germano e Teho Teardo portano in scena, nella forma di uno spettacolo tra teatro, musica e reading letterario, una versione completamente rinnovata del capolavoro di Céline.
Elio Germano, voce
Teho Teardo, chitarra, live electronics
Elena De Stabile, violino
Ambrachiara Michelangeli, viola
Laura Bisceglia, violoncello

Domenica 11 dicembre

Auditorium del Conservatorio di Musica Piazza Ennio Porrino, 1

Ore 21:00
> Musica per le immagini
Concerto conclusivo della Masterclass “Sergio Miceli”
Esecuzione delle migliori composizioni selezionate tra i partecipanti alla MasterClass Sergio Miceli “Tecnica di composizione musicale per il cinema”, tenutasi al Conservatorio di Cagliari dal Mº Franco Piersanti, dal 7 al 12 novembre 2016.

> In ricordo di Sergio Miceli
Ennio Morricone
Daniele Furlati, Riccardo Giagni, Franco Piersanti, Renata Scognamiglio, Antonio Trudu
Sul palcoscenico:
Scisma Ensemble Laboratorio insieme al percussionista Vittorino Naso, il contrabbassista Massimo Tore e gli allievi del Conservatorio di Cagliari e della MasterClass. Con la partecipazione di Gavino Murgia al sax soprano e voce.
Riccardo Giagni
My Father per archi
Franco Piersanti
Musica per Sergio per orchestra da camera, sax soprano e voce
Tatiana Caselli
Camera Obscura
Massimo di Paola
Camera Obscura
Domenico Lavena
Macchina Madre
Alberto Locci
Sibilla
Debora Mameli
Camera Obscura
Roberto G. Pellegrino
Un racconto di mare
Stefano Tore
Sibilla

Venerdì 16 dicembre

Sala conferenze Fondazione di Sardegna Via S. Salvatore da Horta, 2
Ore 17:30
> La parola a chi scrive Musica per il Cinema
Nicola Piovani e Franco Piersanti dialogano sul comporre musica per il cinema. L’ispirazione e l’artigianato al servizio della Settima Arte.
Con loro Gianfranco Cabiddu e Riccardo Giagni
L’incontro tra due compositori che dagli anni ‘70 ad oggi hanno contribuito a disegnare la musica per cinema. Nicola Piovani, vincitore dell’Oscar per “La vita è bella” di Roberto Benigni e autore delle musiche per i film di Federico Fellini, Paolo e Vittorio Taviani, Marco Bellocchio, Nanni Moretti, Giuseppe Bertolucci e tanti altri autori, e Franco Piersanti, autore delle musiche per i film di Nanni Moretti, Gianni Amelio, Bernardo Bertolucci, Ermanno Olmi, Daniele Luchetti, Marco Tullio Giordana. Due caratteri diversi, che spesso si sono avvicendati con gli stessi registi, lasciando il segno.
In collaborazione con Ce.D.A.C. Sardegna